Calderoli. Legge elettorale. Modello tedesco significa ‘patto del nazareno 2’. Ma il italia non si puo’ applicare senza modificare la costituzione…

22 maggio 2017 - Ho manifestato la mia condivisione sull’ipotesi del Mattarellum modificato perché, oltre ad essere un buon equilibrio tra la componente maggioritaria, per la governabilità del Paese, e tra quella proporzionale, per la rappresentatività, prevede che le coalizioni si facciano prima del voto.
Non capisco quindi da che pianeta sia caduta la proposta del sistema tedesco puro che è un sistema proporzionale in cui le coalizioni, e le maggioranze, si creano dopo il voto e non prima.
Che lo proponga Berlusconi posso comprenderlo, ma è evidente che se Renzi dovesse aprire a questa ipotesi significherebbe che il ‘patto del Nazareno 2’ lo hanno già sottoscritto, del resto è proprio la Germania la patria del primo modello di ‘grande coalizione’, guarda caso varata proprio dalla signora Merkel…

Peccato che il sistema tedesco puro non sia realizzabile in Italia in quanto la Germania ha un numero di deputati variabile a differenza del nostro Parlamento dove i numeri sono definiti per Costituzione e non si possono modificare con la legge elettorale.
Per cui delle due l'una: o prevedono di fare insieme alla legge elettorale anche una riforma costituzionale, con i relativi quattro passaggi parlamentari, e allora prima del 2020 non se ne parla, oppure pensano già alla solita legge meticcia, una legge ‘bastarda’, che prevede al posto del pastore tedesco puro solo i nostri meticci cani lupo, che sono un’altra cosa…

 

Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, Vice Presidente del Senato e Responsabile Organizzazione e Territorio della Lega Nord

Simbolo Europee 2019

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159